Brilla brilla la scintilla


di Barbara Pesaresi

In uno di quei giorni che non mi prende la malinconia, come cantava la Vanoni, bensì l’irrefrenabile impulso che spinge l’azdòra che c’è in me verso un angolino della casa  da troppo tempo trascurato, che cosa trovo? Un libretto color del glicine, smilzo, dal titolo “Brilla brilla la scintilla”; uno di quei libri fatti stampare in tipografia, da regalare a parenti, amici e far viaggiare di mano in mano. Stava lì, tra vecchi calendari  che mi ostino a conservare non si sa perché, come custodito dal tempo.

Se è colpa della canicola o dell’età non lo so, fatto sta che nonostante tutti i miei sforzi  non riesco a ricordare né quando né come ne sono venuta in possesso. Con buona pace del disordine comincio a sfogliarlo, e scopro che questo piccolo libro contiene poesie e disegni creati dagli ospiti di una RSA situata sulle colline alle spalle della  riviera romagnola, frutto di laboratori creativi di pittura e poesia attivati nella RTI (Residenza a Trattamento Intensivo Psichiatrica) di questa struttura.

Le poesie raccontano con semplicità e lucidità il disagio, la sofferenza, ma anche la speranza e il desiderio. E mentre leggo riesco a percepire le correnti profonde che agitano il mare che ciascuno di questi poeti ha dentro di sé. E la distanza illusoria che mi separa da loro si polverizza, così che quel mare diventa il mio e di tutti. Perché, chi non è mai caduto e ha avuto paura di non farcela a rialzarsi? Chi, anche solo per un attimo, non ha sentito il fiato sul collo del pensierodrago che divora?

E i versi che vi affiorano ristabiliscono con precisione i contorni delle cose e di se stessi. E nel ravvivare e raccontare questa scintilla che è la vita, ne rinnovano con dolore e speranza quell’impegno che con lei contraiamo, nella buona e nella cattiva sorte, quando veniamo al mondo.  Ed ecco che queste belle poesie di volta in volta assumono la forma di un ricordo, un pensiero, una emozione, uno stato d’animo. Eccone alcune:

 

Orizzonti

Seduta in riva al mare,

guardo l’orizzonte.

All’improvviso ecco arrivare dei gabbiani,

che con il loro volo leggero

portano tanta pace.    (Patrizia)

 

Libertà

La libertà è il bene più prezioso

dell’essere umano.

Però va saputa gestire,

altrimenti diventa un’arma a doppio taglio.   (Marco)

 

Insieme

È insieme che abbiamo costruito il nostro mondo.

Solo rimanendo insieme,

riusciremo a raggiungere la nostra meta.

Insieme per sempre come oggi.   (Carlo)

 

Libertà

Essere liberi vuol dire

essere felici.

Spero un giorno di essere felice.   (Cristiana)

 

Desiderio

Dal principio alla fine

dell’essere in una vita.   (Sivigliano)

 

Amore

Vorrei essere un piccolo pettirosso,

per poter volare sul tuo davanzale.

Cantare una canzone d’amore per te.

Così mi sentirei più vicina,

mentre aspetto di ricominciare a vivere.   (Ivana)

 

Acqua

Pioggia che cade sopra un fiore

e lascia una goccia di lacrima di felicità,

che il sole poi tutto porterà via.

Rimarrà solo fortuna bagnata.   (Letizia)

 

Rumore

Il rumore di un fiore,

quando ode il profumo

degli altri fiori.   (Letizia)

 

Insieme

Insieme vivremo meglio,

vedrai!

Sarà una cosa unica.

Parleremo e scriveremo le nostre canzoni

con anima e cuore.

Le canteremo come nel nostro sogno.

Come mi avevi chiesto tu.   (Letizia)

 

Leggero

Se potessi far diventare i miei pensieri così leggeri,

ne sarei fiero.

Far diventare leggero il dolore che provo.

Viaggia sempre con me,

insostenibile.   (Davide)

 

La vita

Ciò che cerco dalla vita

è poterla apprezzare,

in modo che guardando avanti,

io possa vedere il mio futuro risplendere.

Questo splendore esiste già,

ma penso spesso che a volte mi è negato vederlo.   (Alessia)

 

Insieme

Un familiare,

un gruppo di amici,

una folla di gente che cammina per strada.

La nostra società, in gran parte,

è fatta di una folla solitaria.   (Alessia)

 

Volo

Desidero volare,

non rimanere in una gabbia di specchi,

che mi confondono l’anima.   (Roberta)

 

Insieme

Aspettiamo insieme.

Speriamo in un vento generoso e sano.   (Stefano)

 

Tenerezza

È lo sguardo di Tommy,

che mi guarda e non dice nulla.

Mi guarda con affetto.

Non chiede niente.   (Gabriella)

Un pensiero su “Brilla brilla la scintilla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...