La farfalla


Se fossi una farfalla vivrei poco, ma potrei capire molto. Non che lei sia capace d’intendere e volere come noi ma, girando e rigirando, s’imbatterebbe inevitabilmente in certi nostri misteri incomprensibili.
Noterebbe, per esempio, quanto siamo diversi a seconda delle situazioni: un modo a messa, un altro per strada, altri ancora sul campo da gioco o in biblioteca. Si chiederebbe dove e quando uno è se stesso, e perché si cambi faccia, tono, voce.
Poi, un po’ alla volta, si accorgerebbe dei pensieri; di come, facendo una cosa, ne abbiamo in testa un’altra: lavoriamo e pensiamo alla partita, parliamo con qualcuno e con la mente programmiamo la serata, o risolviamo un qui pro quo, o rifacciamo i conti di un bilancio che non quadra.
La farfalla scoprirebbe, anche, cose belle: un bambino che dice ciò che pensa; papà e mamme che inventano qualcosa per strappare un sorriso ai propri figli; il passante che conversa con un povero.
Impegnandosi un po’, capirebbe cos’ha in cuore l’uomo, le sue vere intenzioni, il segreto che lo spinge a dire “basta” o “ancora” o “proviamo un’altra volta”.
Alla fine del suo giro, sarebbe un po’ più saggia: si poserebbe sopra un fiore senza pensare ad altro, perché tanto le basta, nella sua vita effimera, per essere felice.

6 pensieri su “La farfalla

  1. E molto bella questa riflessione perché ci mostra come nella piccolezza il Signore ci dona saggezza…..anche se tanti scelgono nell’immaginario essere un aquila, un leone, o altro animale possente…..

    "Mi piace"

  2. @marcello comitini

    Sono d’accordo.
    Mi fa venire in mente lo sguardo del Piccolo Principe, che legge la realtà e ne coglie l’essenziale attraverso gli occhi del cuore.

    Piace a 1 persona

  3. Crisalidi, bozzoli o sfarfallamento: capire a che punto siamo, tanto basterebbe per essere felici.
    Grazie per questa pagina che si posa leggera sul cuore.

    "Mi piace"

  4. È certo, la farfalla capirebbe tutto. Agendo in incognito, certi di essere non visti, ognuno indosserebbe una maschera per ogni circostanza come nel libro di Pirandello. Invece molto bello ciò che S.Agostino ci indica: “Non uscire fuori, rientra in te stesso: nell’uomo interiore abita la verità. E se scoprirai mutevole la tua natura, trascendi anche te stesso.Tendi là dove si accende la stessa luce della ragione”, così la farfalla sarebbe ancora più felice.

    Piace a 1 persona

  5. È certo, la farfalla capirebbe tutto. Agendo in incognito, certi di essere non visti, ognuno indosserebbe una maschera per ogni circostanza come nel libro di Pirandello. Invece molto bello ciò che S.Agostino ci indica: “Non uscire fuori, rientra in te stesso: nell’uomo interiore abita la verità. E se scoprirai mutevole la tua natura, trascendi anche te stesso.Tendi là dove si accende la stessa luce della ragione”, così la farfalla sarebbe ancora più felice.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.