Volere volare


La cosa più difficile è identificarsi coi sentimenti altrui, considerarli tanto importanti quanto i propri. È un passaggio di stato, per cui non faccio più corpo unico con l’ego, escludendo l’esperienza che si sottrae al mio gusto, ai miei interessi, al vantaggio personale. Nessuno insegna a esercitarsi in questo, tranne il teatro, dove sentire ciò che sente l’altro è un ferro del mestiere.
Per il credente, quest’arte è ancora più importante: abbiate in voi gli stessi sentimenti che furono in Cristo Gesù, dice San Paolo. Più sento come Lui, più voglio ciò che vuole, più la mia vita raggiunge il porto sospirato.
Quando le due volontà coincidono, sono praticamente in paradiso.

2 pensieri su “Volere volare

  1. Per sentire come Lui, lo devo conoscere bene, bene come persona non come concetto o teoria…dobbiamo incontrarlo, fare un’esperienza ..e anche se ci sono queste occasioni, spesso e volentieri le perdiamo …il maligno sfrutta le nostre debolezze e ci attrae con le sue lusinghe…

    "Mi piace"

  2. Il Signore riscrive le nostre storie, giorno per giorno: nel momento in cui lo lasciamo entrare completamente nella nostra vita, senza più alcun timore, facciamo in modo che la storia sia una, come la volontà, la Sua. Il cammino è lungo e difficile, ma certi momenti sono di una bellezza inequivocabile e danno energia sufficiente e necessaria per “volere volare”

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.