Il peggio


Dal cuore alle labbra il viaggio è breve. Pensiamo di avere tempo e modo per deviare, rimandare, occultare, ma se un pensiero si fa strada nell’anima, e gli diamo il benestare, diventerà parola. A volte non basta una vita per capirlo. Dobbiamo fare uno sforzo per divenire consapevoli di un meccanismo inevitabile: se non applico quella che il Vangelo definisce vigilanza, finirò per estrarre, da dentro, il peggio di me stesso.

3 pensieri su “Il peggio

  1. il peggio non è mai morto..la nostra battaglia è contro gli spiriti del male…restate qui e vegliate con me…e li trovò che dormivano…vegliate e pregate per non cadere in tentazione… chiesa trionfante sì …ma c’è poco quella militante…ognuno pensa a salvare la propria anima…il solito egoismo occidentale …siamo un solo corpo…io sono la vite e voi i tralci..

    "Mi piace"

  2. Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono
    Giovanni 10, 27

    Bella la Parola di oggi per vigilare, rispondere, affidarsi.

    "Mi piace"

  3. Peggio e meglio

    Negli ospedali e nelle galere
    è il peggio
    nei manicomi
    è il peggio
    negli attici
    è il peggio
    in strade di tuguri che si sfanno
    è il peggio
    alle letture poetiche
    ai concerti rock
    alle fiere di beneficenza per gli inabili
    è il peggio
    ai funerali
    ai matrimoni
    è il peggio
    alle parate
    nelle piste di pattinaggio
    alle orgie
    è il peggio
    a mezzanotte
    alle 3 del mattino
    alle 5.45 del pomeriggio
    è il peggio

    la squadra di pompieri
    che cade dal cielo
    questo è il meglio

    pensare all’India
    guardare i chioschi di popcorn
    osservare il toro che prende il matador
    questo è il meglio

    lampioni ingabbiati
    un vecchio cane che gratta
    noccioline in un sacchetto di celluloide
    questo è il meglio

    spruzzare gli scarafaggi
    un paio di calze pulite
    viscere naturali che battono il naturale talento
    questo è il meglio

    di fronte a squadre di pompieri
    gettare molliche ai gabbiani
    affettare i pomodori
    questo è il meglio

    tappeti bucati da sigarette
    buchi nei marciapiedi
    cameriere ancora sane
    questo è il meglio

    le mie mani morte
    il mio cuore morto
    il silenzio
    adagio di rock
    il mondo che s’infiamma
    questo è il meglio
    per me.

    Charles Bukowski

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.