Misteri


La Trinità è un mistero. Famoso è l’aneddoto di sant’Agostino sul bimbo che, in riva al mare, cerca di riversarlo in una buca. Anche noi falliamo, ogni volta che proviamo a capire. La soluzione sta nell’accogliere l’immagine che suggerisce la tradizione della Chiesa: un abbraccio incandescente che brucia il nostro cuore, con un fuoco che divampa se siamo consapevoli del nostro nulla.

2 pensieri su “Misteri

  1. Quando si cozza con la nostra mentalità è tutto un mistero…3 persone ma unico Dio…pensano, parlano, agiscono, all’unisono…mentre noi, n miliardi di persone…n miliardi di pensieri, parole, fatti…d’altronde la nostra scintilla divamperà quando ci incontreremo…e lì tutto sarà chiaro, limpido, semplice…AlleluIa…

    Mi piace

  2. Palese;
    Il bimbo si accontenta di una buchetta d,acqua e fa tutto suo il mare!
    Noi, se non ce lo prendiamo tutto il mare non ci accontentiamo: e li a cercare di sapere,di capire, voler conoscere,fino ad accettare, in un certo senso, il frutto di quell’albero;anzi,coglierselo da sé senza aspettare che qualcuno ce lo offra!!!
    Una limatina al proprio ego?
    Una spuntatina al proprio orgoglio?
    Una borsa di ghiaccio per la nostra vanagloria?
    E farsi avviluppare da quel Sacro
    Fuoco che Arde di AMORE per noi…
    …o dalle fiamme che divorano !sempre di fuoco si tratta!…liberi di scegliere…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...