Ogni mattina


Chi dice la gente che io sia? Gesù lo chiede ancora. E voi, chi dite che io sia? Come reagiamo? Guai a relegarlo in un passato che non sfocia nel presente. Ancora oggi dice: seguimi. E noi, che rispondiamo? È davvero la persona più importante, il fine ultimo della nostra vita? “Perché non possiamo non dirci cristiani”, scriveva Benedetto Croce. Ma le domande sono più incisive di una riflessione: chi è per me Gesù? Sono disposto a seguirlo, lasciando tutto il resto? È la sfida che accende ogni mattina.

3 pensieri su “Ogni mattina

  1. “non possiamo non dirci…” di rimando… “è esistito un solo cristiano e questi morì sulla croce”…”anche Dio ha il suo inferno: è il suo amore per gli uomini”…Sì è una bella sfida, una bella battaglia…da che parte stiamo? Sembrerebbe ovvio…da chi vuole il nostro bene…ma ci crediamo?

    Mi piace

  2. Sono disposto a seguirlo, lasciando tutto il resto?

    Dio non vuole tanto, vuole tutto, diceva S. Teresa d’Avila, e ogni giorno c’è un altro pezzetto di noi da consegnare nelle sue mani, un passo in più da fare nella resa della nostra volontà alla sua.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...