Il dono


Dio si serve di noi. Potrebbe fare da solo, ma è interessato a produrre comunione, solidarietà, legami. Nel Primo Testamento agiva per mezzo degli angeli: è il suo metodo, il suo stile. Per questo, per quanto ci riguarda, dobbiamo solo fissare Gesù, tenercelo stretto, prendergli la mano come quella di un gigante che protegge da tutto. Confidiamogli le debolezze, perché ci accoglie con slancio, come il padre con il figlio prodigo. La vita si capisce dalla parte del dono, altrimenti è un mistero impenetrabile.

4 pensieri su “Il dono

  1. Bello prendere la sua mano come ad un fratello, mi fa sorridere di primo mattino! Come hai accolto me, io accoglierò loro. Dio si serve di noi, è una avventura meravigliosa la vita insieme a Lui. Grazie Ernestina

    Envoyé de mon iPad

    >

    Mi piace

  2. Quanti regali!!! Non solo non li apprezziamo, ma addirittura li distruggiamo fino ad annientare se stessi. Lui ci prende per mano…mi ricorda quando madre Teresa prese per mano G.PaoloII scendendo la scalinata di S. Pietro…quando apriremo gli occhi?

    Mi piace

  3. “Alle spalle e di fronte mi circondi e posi su di me la tua mano”. Un Padre che ci protegge, è quello che cerchiamo nella nostra grande insicurezza.

    Mi piace

  4. Nulla è in regalo, tutto è in prestito.

    sono indebitata fino al collo,
    sarò costretta a pagare per me
    con me stessa,
    a rendere la vita in cambio della vita.

    è così che è stabilito,
    il cuore va reso
    e il fegato va reso
    e ogni singolo dito.

    è troppo tardi per impugnare il contratto.
    quanto devo
    mi sarà tolto con la pelle.

    me ne vado per il mondo
    tra una folla di altri debitori.
    su alcuni grava l’obbligo
    di pagare le ali.
    altri dovranno, per amore o per forza,
    rendere conto delle foglie.

    nella colonna dare
    ogni tessuto che è in noi.
    non un ciglio, non un peduncolo
    da conservare per sempre.

    l’inventario è preciso,
    e a quanto pare
    ci toccherà restare con niente.

    non riesco a ricordare
    dove, quando e perché ho permesso che aprissero
    questo conto a mio nome.

    la protesta contro di esso
    noi la chiamiamo anima.
    e questa è l’unica voce
    che manchi all’inventario.

    Wislawa Szymborska

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.