Come Te

Gesù chiama Giuda “amico”, “amico mio”. È il segno del passaggio integrale alla dimensione dell’amore. Il Cristianesimo è questo: passare di là, immergersi totalmente nel mondo a venire, consapevoli che ciò che passa è breve. Il nostro motto potrebbe essere, allora, “come Te”. Lasciandosi portare, da Lui, nella Realtà.

3 pensieri su “Come Te

  1. ” in quell’istante, accostatosi a Gesù, gli disse: Ti saluto, Maestro! e gli dette un lungo bacio. Ma Gesù gli disse: Amico, a far che sei tu qui? ” Al bacio traditore , Gesù risponde “amico..”
    per noi è impossibile…ma Lui ci trasforma fino a…una rinascita, una nuova creatura…ma come si fa? Mettiamoci alla sua sequela e confidiamo in Lui…nulla è impossibile a Dio!

    Mi piace

  2. Qualcuno afferma che la fede è una comoda stampella, per evitare di affrontare la paura della morte.
    Secondo me chi dice questo non conosce realmente i contenuti della fede e la loro grande esigenza, che ti spinge a confrontarti quotidianamente con la morte a te stesso. Chi te la fa fare? suggerisce ogni tanto una voce interiore.
    Quello che si sperimenta solo quando l’io per un attimo soccombe, e lascia intravedere che non è la fine, ma l’inizio di una dimensione nuova.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.