Quattro poesie di Mario Novaro

Quattro poesie di Mario Novaro (1868-1944) in italiano e in inglese.

La traduzione inglese è di Giovanni Agnoloni.

Qui potete invece trovare le stesse poesie tradotte in spagnolo e danese da Martha Elias.

Mario Novaro (foto tratta da Wikipedia)

Aria di primavera

Giovine luce,
aria di primavera!
soffici nuvole bianche
ragnano il cielo puro:
chiama
la numerosa alterna
voce del mare.

 

Air of springtime

Young light,
air of springtime!
soft white clouds
cobweb the pure sky:
the plentiful,
alternate voice of the sea
is calling.

Pentecoste

Pentecoste
campane del pomeriggio
lucido verde al sole
turchino di mare con sparse vele nuvole chiare
delle selve d’ulivi respiro mite

e le campane
con tocchi chiari blandi
oh come tutto sarebbe felice
se potesse vanire
nel blando suono
delle campane.

Pentecost

Pentecost
afternoon bells
shiny green in the sunlight
sea turquoise with scattered sails clear clouds
soft breath of the olive tree woods

and the bells
with their neat mild touches
oh how happy would everything be
if only it could vanish
into the mild sound
of the bells.

Sospiro

Sempre un sospiro nuovo
mi resterà nel cuore,
poi che anzi l’alba io vidi all’oriente la luna
che in mare tendeva
languida trama di un sogno di maggio

e Venere la seguiva
in un incanto di raggio e cielo più terso:
mormorava il mare alla riva:
e in un bruno pallor l’aria odorava
gonfia di primavera:
mentre gli uccelli fra le rame dei pini
ancora muti aspettavano il giorno.

Whisper

A brand-new whisper
will forever stay in my heart,
since before dawn I saw the moon in the East
spreading over the sea
the languid weave of a May dream

and Venus followed it
in an enchantment of ray and clearer sky:
the sea murmured on the shore:
and in a dark brown paleness the air smelled good
filled with Spring:
while the birds, amongst the tree branches
still mute, were waiting for daylight.

Mi cuocio al sole

Fra un leccio un pino un ulivo
è un tondo d’erba al sole
con rossi cardi timi sfioriti
acerbe spighe d’avena che dondolano sul mare.
Altro non vedo
che questo tondo d’erba alto sul mare.
E mi cuocio al sole
fra voli di farfalle
sparsi canti di uccelli
ansia di mare.

Cooking in the sunlight

Among a holm oak, a pine and an olive tree
there’s a circle of grass in the sun
with red cardoons withered thymes
unripe oat spikes dangling by the sea.
I can’t see anything but
this circle of grass high above the sea.
And I’m cooking in the sunlight
among flying butterflies
and scattered birdsongs
longing for the sea.

Un pensiero su “Quattro poesie di Mario Novaro

  1. Pingback: Mario Novaro in spagnolo e danese | La poesia e lo spirito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.