Consolati

Cerchiamo consolazione, da quando siamo nati, come scrive quel genio di Leopardi. Il quale, però, non aveva capito tutto il resto. Ossia che c’è un Dio che ci consola. Non solo, ma che – udite, udite – vuol esser consolato. Lo rivela il Cristo alla Bossis, spiegandole anche il modo: restandogli fedele.

3 pensieri su “Consolati

  1. [… e se si credesse aderendo ad una storia affascinante, pregando col sorriso sulle labbra e nel cuore? Il Signore sarebbe più felice e, udite udite, anche noi!!!]…
    Quale più grande consolazione per Lui,… e per noi!!!
    Cambia solo il nostro modo di approcciarsi a Lui.

    "Mi piace"

  2. La fedeltà nonostante le difficolta, le prove, i dubbi, è amore costruito sulla roccia, che si radica nella speranza. E “la speranza poi non delude”, come dice San Paolo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.