Il problema

Siamo sempre pronti a restare delusi per quello che gli altri non ci danno e che, secondo noi, meriteremmo senza dubbio. Gesù sposta il problema: pensiamo a dare noi; poi il mondo, se vuole, cambierà. Ci voleva Lui per spiegare che i nemici non sono quelli fuori, ma quelli dentro di noi, di cui difficilmente ci accorgiamo.

3 pensieri su “Il problema

  1. Solo che amore ti colpisca

    Non dimenticare che vivi in mezzo agli animali

    i cavalli i gatti i topi di fogna

    bruni come la donna di Salomone tremendo

    campo a bandiere spiegate,

    non dimenticare il cane dalla lingua e la coda

    d’armonie dell’irreale né il ramarro e il merlo

    l’usignolo la vipera il fuoco. O ti piace pensare

    che vivi fra uomini puri e donne

    di virtù che non toccano

    l’urlo della rana in amore verde

    come il più verde ramo del sangue.

    Gli uccelli ti guardano dagli alberi e le foglie

    non ignorano che la mente è morta

    per sempre, la sua reliquia sa di cartilagine

    bruciata di plastica corrotta; non dimenticare

    di essere abile animale e sinuoso

    che violenta torrido e vuole tutto qui

    sulla terra prima dell’ultimo grido

    quando il corpo è cadenza di memorie accartocciate

    e lo spirito sollecita alla fine eterna:

    ricorda che puoi essere l’essere dell’essere

    solo che amore ti colpisca bene alle viscere.

    Salvatore Quasimodo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.