Vitagliano e Artioli alla Libreria Belgravia di Torino

 

74932093_411163512905156_4165131976535179264_n

Si è tenuta con grande interesse del pubblico presente, il 25 ottobre 2019, la tredicesima puntata della rassegna Poeticilibri alla Libreria Belgravia di Torino. Ospiti i poeti Pasquale PASQUALE VITAGLIANO con il libro “Del fare spietato” (Arcipelago Itaca) e LUCA ARTIOLI (Mantova) con “Il lato oscuro del centauro. 100 anni di Primo Levi” (La Vita Felice). Riportiamo due brani degli autori tratti dalle opere presentate:

Le isole proprio non le capisco
Con tutto quell’acqua intorno
Sprecate nel silenzio
del nostro sguardo.
Le montagne sopra a volte
Ti danno le spalle senza riserva
E tutto giace inamovibile.
I balconi sopraggiunti comunque qualcosa
Domandano in danno ai palazzi
Che autistici s’ergono senza espressione.
Anch’io in silenzioso ascolto guardo
Questo quadro senza senso deluso
Per non aver trovato il modo di inserire
Il tempo certo che senza un linguaggio
Tutto sarebbe andato perso.

[Pasquale Vitagliano]

***

XXII. Qui, Auschwitz (*)

Non serve qui nascere e adorare
luce che seguita, che di Menorah
s’alimenta il petto nei suoi bracci
come fossero costole e poi cuore
a proteggere simboli e sante città.

Qui ogni cellula cessa dopo breve
movimento, annichilita smentica
di slanci e rincorse che fanno vita,
che chiamano a paragoni gli anni
con quel carico d’amara dolcezza.

Qui, ora e nell’attorno che rimane,
brucia il tuo dilemma così irrisolto
e vi affonda verticale, dove aperto
si manifesta il lato buio dell’uomo
che sbrana e misconosce religioni.

Qui è Auschwitz.
E Dio non c’entra, Dio è mai stato.

[Luca Artioli]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.