Nella NOBILI. Ho camminato nel mondo con l’anima aperta. A cura di Maria Grazia Calandrone

 

Una morte dolce

 

Da questo desiderio di morte

Chi mi libera – Signore.

Ho sentito per la strada

Qualcuno che mi chiamava.

 

Ho una conchiglia nel cuore

Con dentro una perla amara.

 

Mi piego sulla vita breve

Come una pianta spezzata –

 

Una Morte dolce

Mi chiama – mi chiama.

 

*

 

Se rifiuto l’armonia

Se rifiuto di pensare in poesia

Se rompo il verso, se lo scompongo

Se ne faccio un umile riga

Descrittiva

E priva del profumo della fantasia

E’ per raggiungere l’essenziale

Per collocarlo nel pensiero

Al punto esatto, per fissarlo

Ed infine per comunicarlo.

Ormai solo il vero conta.

Penetrare nel vero, affidarsi al senso più concreto

Con i mezzi più concreti:

Ogni uomo li possiede.

 

*

 

Anima incompiuta

 

Con quale abito ci presenteremo

Davanti a te. Con quale

Sudario tessuto di menzogne e di

Amore disperato e carico di odio

Inespresso e di

Smisurato orgoglio. Con quale

Abito – anima mia vestirti.

 

Perché

Siamo venuti al mondo per portarti

Anima nostra per dilaniarti

E per vivere e per morire di te

Nel nostro mondo di sangue e di carne perché

Sei venuta – anima – con quale

Abito ti vestirò

Con un abito di sposa e di

Vedova ti vestirò.

 

E tutti quelli che vennero le nozze

Al camposanto vennero in corteo

Perché li volli con me.

 

“Grazie Signore – non viaggio sola –

Ho prenotato un posto nel treno un vagone

Intero. E’ piombato. Arriverà intatto

Ai Pascoli del cielo”.

E’ l’ultimo in coda. Se è vero

Che gli ultimi saranno i primi ho portato

Con me tutti gli ultimi della terra

I miei amici – quelli nati per sbaglio e

Tutti gli altri coloro che avanzano brancolando

Nelle tenebre – Signore – Dove siamo? –

 

Nella vita e nel buio – Lasciamoci

Lasciamoci portare anima nostra.

 

Guardateci: siamo neri

Come l’inchiostro. E poi

Abbiamo paura. La vita è dura

Giorno dopo giorno bisogna consumarla

Ci consuma. Beffa comune

Mezzo gaudio.

 

Ma voi chi siete

Cosa chiederete cosa volete.

Un abito per vestire

L’anima nuda da presentare

Davanti a chi. Anche voi

Avete vergogna delle vostre

Turpitudini. Basterebbe una maschera

Un velo leggero un soffio un alito puro…

 

E gli altri

Coloro che hanno l’anima sporca

Per natura per nascita per

Destino per vocazione e per

Tare familiari trasmesse

Fedelmente di padre in figlio

Fino alla cellula iniziale – coloro

Che non sanno che si domandano

Tutta la vita – Perché – Perché l’anima loro sia entrata

Nella triste competizione con

Tanti chilometri di svantaggio.

 

E le povere anime in poveri

Corpi – i barlumi

Di anime in parvenza di corpi

Con quale

Abito le rivestiremo con quale

Coraggio le presenteremo

Davanti a te che sei

Puro e grande e fiero

Della tua superiore inconsistenza

Tu

Che non hai mai portato l’anima

In mezzo al corpo attraverso la vita.

E poi

Perché cercare un abito. Nuda

è l’anima è liscia e

Trasparente. Basterebbe…

 

*

 

Plus loin. Il faut

Aller plus loin. De nnous

De vous de ces horizons

De ces pleurs de ces cris

Loin de cette vie. Il faut

Aller plud loin.

 

Più in là. Bisogna

Andare più in là. Di noi

Di voi di questi orizzonti

Di queste case di questi rumori

Di questi pianti di queste grida

Più in là di questa vita. Bisogna

Andare più in là.

 

*

 

Der Wind

 

La dolce vita, Maria

Passa, Maria – La Vita

Maria – la – Morte. Der Wind.

 

Quando sarò guarita

Avrò sessant’anni. Maria

La vita passa. La vita

E’ passata come il vento

Passa sul fogliame secco

Con grida stridenti.

 

*

 

Nella NOBILI

Ho camminato nel mondo con l’anima aperta

Solferino. RCS MediaGroup S.p.A. (Milano, 2018)

A cura di Maria Grazia Calandrone

2 pensieri su “Nella NOBILI. Ho camminato nel mondo con l’anima aperta. A cura di Maria Grazia Calandrone

  1. … Great poetry & reference…
    … just some Typos:-)) here at French text… and must be:

    ” Plus loin. Il faut

    Aller plus loin. De nous

    De vous, de ces horizons

    De ces pleurs, de ces cris

    Loin de cette vie. Il faut

    Aller plus loin. ”
    .

    C’est tous…et Merci beaucoup !!!

    Bonjour a Vous!
    .

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.