La poesia della settimana. Rosita Copioli

Non ho ancora raggiunto gli anni

Non ho ancora raggiunto gli anni che avevi
Quando ti ho incontrato,
che impressione mi facevi.
Che impressione mi faccio ora io.
Com’è sciocco il mio sguardo
ieri e oggi.
Com’è giusto seguire il fondo
di noi stessi
fino al vulcano sempre aperto
che siamo noi al centro
della terra.

Rosita Copioli, Il postino fedele, Milano, Mondadori, Lo Specchio, 2008, p. 78.

2 pensieri su “La poesia della settimana. Rosita Copioli

  1. “Com’è giusto”.
    Quando il cuore riesce a riconoscere cosa e’ giusto allora e’ anche felice e tutto l’essere e’ centrato nel bene.
    La cosa più incresciosa dell’esistere sta in quell’entrare e uscire dalla nebbia della paura che tutto confonde, il giusto con l’ingiusto, il bene con il male.

    "Mi piace"

  2. L’energia vitale, esplosiva e gioiosa come quella dei bambini amati, riaffiora nel rientrare in se stessi, infatti ” nell’uomo interiore abita la verità”, come diceva S. Agostino.
    Bellissima.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.