“Amore migrante e l’ultima sigaretta” di Antonio Nazzaro

Presentiamo due poesie in versione bilingue italiano/spagnolo da “Amor migrante y el último cigarrillo – Amore migrante e l’ultima sigaretta” (RIL editores, Chile – Edizioni Arcoiris, Italia) di Antonio Nazzaro.

1.

Di te so poco:
la lunghezza delle tue braccia
il tempo dei tuoi baci
quelli umidi dell’amore vorace
e quelli lenti dell’amore quotidiano.

Il taglio degli occhi
e l’incedere scalza.

Il movimento dei seni
a cui accordo il respiro
quel gesto tuo
di spostare i capelli
quello che so
è che quando arrivi
e ti siedi in un sorriso
sogno.

***

De ti sé poco:
el largo de tus brazos
el tiempo de tus besos
los húmedos del amor voraz
y los lentos del amor cotidiano.

El corte de los ojos
y el andar descalza.

El movimiento de los senos
a lo que afino el respiro
aquel gesto tuyo
de mover el cabello
lo que sé
es que cuando llegas
y te sientas en una sonrisa
sueño.

2.

Lei è lì
e non sai cosa dire
che parole trovare
e vorresti pioggia
e vento
per abbracciare
ma solo nuvole passano lente
come il non dire niente.

E sono passi all’indietro
come un cuore
di vetro così fragile
da rompersi
all’amare.

***

Ella está allí
y no sabes que decir
qué palabras encontrar
y quisieras lluvia
y viento
para abrazar
pero solo nubes pasan lentas
como el no decir nada.

Y son pasos atrás
como un corazón
de vidrio así de frágil
que se rompe
al amar.

Prossimamente pubblicheremo due liriche dalla silloge inedita Diario amoroso senza date (fotoromanzo poetico) dedicata ad Ele, che fanno parte di un nuovo lavoro dell’autore ancora da scoprire, qui una foto.

***

Antonio Nazzaro (Torino, Italia, 1963). Giornalista, traduttore, poeta, video artista e mediatore culturale. Fondatore e coordinatore del Centro Cultural Tina Modotti. Collabora con le riviste italiane Atelier, Fuori/Asse. E’ responsabile della collana di poesia latinoamericana di Edizioni Arcoiris Salerno. Collabora con la rivista venezuelana Poesía e la cilena Ærea. Ha pubblicato, nel 2015, il libro Odore a, Torino Caracas senza ritorno (in italiano e spagnolo) e Appunti dal Venezuela. 2017: vivere nelle proteste, entrambi i libri pubblicati da Edizioni Arcoiris Salerno. Ha pubblicato due sillogi: Amor migrante y el último cigarrillo/Amore migrante e l´ultima sigaretta (RiL Editores, Cile; Arcoiris, Italia, 2018) e Cuerpos humeantes/Corpi Fumanti (Uniediciones, Bogotá, 2019). Creatore e direttore della collana di poesia italiana contemporanea “Territorio de Encuentro”, in coedizione con Samuele Editore e Uniediciones Ibáñez, con il patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura a Bogotà. In India, è stato protagonista dei Naji Naaman’s Literary Prizes 2019, un riconoscimento per la migliore opera sociale con il libro: Appunti dal Venezuela. 2017: vivere nelle proteste. Fondatore e direttore della rivista di poesia internazionale “Caravansary” (Uniediciones, Bogotá, 2019).

Un pensiero su ““Amore migrante e l’ultima sigaretta” di Antonio Nazzaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.