In me

Senza Gesù non possiamo far nulla. È così difficile capirlo? Si inizia a vivere comprendendo questo, perché Lui comincia a vivere in noi, a compiere il miracolo della trasformazione radicale. Nel momento della morte ci sarà il massimo sforzo; allora sì potremo dire con san Paolo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me.

4 pensieri su “In me

  1. S&R

    Ho avuto la fortuna di conoscere una donna di Dio, e di starle accanto nel periodo della malattia e poi della morte:. Non dimenticherò mai quella luce nel suo sguardo, e la gioia diffusa sul volto quando parlava della Misericordia, ne’ l’impazienza per l’incontro con Colui che aveva amato è servito così intensamente durante la sua vita.

    "Mi piace"

  2. Alfonso Matrella

    “Nihil sine Deo”
    LUI ci ‘inizia’, poi ci lascia in mano le redini della nostra vita, istruendoci su come e cosa fare/farne!
    “Lì inviò, a due a due a ‘educare’ le genti nel Vangelo”…
    Ci mette a disposizione ‘ i talenti ‘,
    poi tornerà a chiedercene i frutti!
    … non facciamo come Pinocchio;
    … sotto un albero, coi frutti belli a vedere e buoni da gustare ci sono già “cascati quei due”!!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.