Nothing is far di Robert Francis ( USA, 1901-1987)

Nothing is far

Though I have never caught the word
Of God from any calling bird,
I hear all that the ancients heard.

Though I have seen no deity
Enter or leave a twilit tree,
I see all that the seers see.

A common stone can still reveal
Something not stone, not seen, yet real.
What may a common stone conceal?

Nothing is far that once was near.
Nothing is hid that once was clear.
Nothing was God that is not here.

Here is the bird, the tree, the stone.
Here in the sun I sit alone
Between the known and the unknown.

Nulla è lontano

Non ho mai sentito
La parola Dio da un uccello, ma
Sento tutto quello che anche gli antichi sentivano.

Non ho mai visto
Una divinità in quell’albero crepuscolare, ma
Vedo tutto quello che anche i vedenti vedevano.

Un semplice sasso può sempre rivelare
Il non-sasso, qualcosa mai visto, ma reale.
E chi può dire cosa si nasconde dietro un semplice sasso?

Nulla che un tempo è stato vicino, ora è lontano.
Nulla che un tempo è stato chiaro, ora è nascosto.
Nulla è stato Dio che ora non è qui.

Ecco, l’uccello, l’albero, il sasso.
Ecco, me stesso, seduto da solo al sole.
Tra cose che sappiamo e non sappiamo.

Traduzione di Stefanie Golisch

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.