Ciò che non siamo

Pensiamo che il bene sia fuori di noi, ma è in noi: Dio ci ha fatti a Sua immagine. Resta solo da attingere al pozzo delle meraviglie. O convincerci, una volta per tutte, di essere ciò che non siamo.

4 pensieri su “Ciò che non siamo

  1. S&R

    “ Guardi dentro di sé. Si interroghi sul motivo che le intima di scrivere; verifichi se esso protenda le radici nel punto più profondo del suo cuore; confessi a se stesso: morirebbe, se le fosse negato di scrivere?”

    Questo bellissimo brano di Rilke, tratto da “Lettere a un giovane poeta”, può essere un suggerimento valido anche per chi non è in ascolto della propria creatività artistica, ma della voce di sottile silenzio che parla nel profondo dell’anima.

    "Mi piace"

  2. hellomiticospank

    LEGGENDA DEI DUE LUPI

    “Nonno perché gli uomini combattono?” Il vecchio parlò con voce calma..

    “Ogni uomo prima o poi è chiamato a farlo. Per ogni uomo c’è sempre una battaglia che aspetta di essere combattuta, da vincere o da perdere. Perché lo scontro più feroce è quello che avviene tra i due lupi”.

    “Quali lupi nonno?”

    “Quelli che ogni uomo porta dentro di sé “.

    Il bambino non riusciva a capire..

    Attese che il nonno rompesse l’attimo di silenzio che aveva fatto cadere tra loro, forse per accendere la sua curiosità.

    Infine il vecchio che aveva dentro di sé la saggezza del tempo riprese con il suo tono calmo. “Ci sono due lupi in ognuno di noi. Uno è cattivo e vive di odio, gelosia, invidia, risentimento, falso orgoglio, menzogna ed egoismo”.

    Il vecchio fece di nuovo una pausa, questa volta per dargli modo di capire quello che aveva appena detto.

    “E l’altro?”

    ” L’altro è il lupo buono. Vive di pace, amore, speranza , generosità, compassione, umiltà e Fede”.

    Il bambino rimase a pensare un’istante a quello che il nonno gli aveva appena raccontato . Poi diede voce alla sua curiosità e al suo pensiero .

    “E quale lupo vince?”

    Il vecchio Cherokee si giro’ a guardarlo e rispose con occhi puliti.

    “Quello che nutri di più”. (Anonimo)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.