Le avventure di Bellatrix. I racconti di Annaraffaella Farao

Copertina2

di Max Ponte

Ricordo di aver passato il periodo delle Olimpiadi a Torino nel 2006 a tradurre “La planète Bleu Myosotis” il racconto francese di Annaraffaella Farao pubblicato in versione bilingue nel 2009 col titolo “Il pianeta Blu Myosotis” da una piccola casa editrice bolognese (pubblicazione sofferta e con vari problemi di promozione e distribuzione).
Tradurre, come sappiamo, è una grande responsabilità e per me è stato impegnativo e allo stesso tempo gratificante lavorare a questo libro. Un testo di prosa poetica ricco di neologismi, onomatopee e colpi di scena, invenzioni e particolari sospesi tra il reale e il fantastico. Per cui ho deciso di tradurre anche la suite che si intitola “L’Isola della Sorpresa”, tutt’ora inedita.
Continua a leggere

Quando un libro ha ottime recensioni

Si inaugura oggi la Buchmesse di Francoforte, la Fiera editoriale più importante nel vecchio continente. Eventi come questo, oltre alla solita gara per dichiarare il maggior numero di visitatori, il maggior numero di editori, scrittori, ospiti di prestigio (fino a gente che con i libri c’azzecca poco), sono teatro di ferocissime trattative tra editori e agenti degli scrittori per i diritti di pubblicazione. In questo campo, quanto mai minato, può essere interessante ricostruire un piccolo dizionario dei modi di dire, tratto da I mestieri del libro, a cura di Oliviero Ponte di Pino (TEA, 2008). Che poi, a ben vedere, sono i luoghi comuni che tutti, prima o poi, usano.
Così capita che ci sia un inglese da fiera (idf), una traduzione letterale (tl), e il vero significato (vs). Continua a leggere