Archivi tag: Asor Rosa

Vivalascuola. Asini e carrozze

Si succedono appelli in difesa della cultura umanistica, dell’insegnamento della Filosofia, della Geografia, della Storia dell’Arte, della Educazione Musicale. Appelli in difesa del liceo classico (qui, qui). Il sapere non specificamente aziendalistico sta sparendo dalle nostre scuole? E la ministra Carrozza cosa dice? Leggiamo il suo Atto di indirizzo 2014 e troviamo ancora: digitalizzazione, potenziamento dell’istruzione tecnico-professionale, raccordo dei sistemi di istruzione, formazione e lavoro. Inoltre: un anno in meno di scuola, e comunque una scuola per imparare a lavorare, una scuola fatta di stage e tirocini! La scuola della “alternanza scuola-lavoro” che piace tanto a Confindustria! A chi giova la diffusione di un’idea di sapere rivolto esclusivamente al profitto? A chi il potenziamento dell’analfabetismo? Poniamo il problema a partire dal libro di Nuccio Ordine L’utilità dell’inutile su cui riflette Donato Salzarulo.
Continua a leggere

La democrazia devastata

di Gianni Ferrara

Colpiremo tutti gli episodi di razzismo, qualcuno c’è stato senza dubbio, ma attaccheremo anche chi cerca di strumentalizzarli per dare addosso alla polizia o ai carabinieri e far passare per vittima chi vittima non è (Roberto Maroni, ministro dell’interno)

Alberto Asor Rosa ha individuato esattamente (su questo giornale, il 1° ottobre) le differenze tra fascismo e «berlusconismo». Non credo però che se ne possa trarre una graduazione tra i due regimi politici. Il tasso d’inciviltà politica e giuridica dell’uno e dell’altro, con le conseguenti ricadute, catastrofiche e irrimediabili sul piano sociale, su quello economico, sulla cultura (inteso, quest’ultimo termine, in senso sociologico) è tale da rendere impossibile, e forse anche inutile, una graduazione. Continua a leggere