Rovescio

Siamo pronti a giudicare. Con gli altri siamo molto severi. E dolci con noi stessi. Invece, dice il Cristo alla Bossis, dovremmo fare il contrario. A pensarci, il mondo andrebbe meglio. Esigere da sé, e comprendere gli altri: quanti attriti risparmiati, quante guerre scongiurate, e quanto ordine in più.

Doni

Gesù ci fa molte sorprese: un’alba più bella, un usignolo che canta per noi, una parola gentile che arriva quando meno te l’aspetti. Siamo noi che non ce ne accorgiamo. Dobbiamo esercitarci: a indovinare. Gesù è dietro la porta, spia ogni nostra comprensione, tutti i nostri assensi, e ne è felice.

Non so se mi spiego


Come fa Dio a spiegarsi? Quando Gesù ha detto: vi do la mia carne da mangiare, molti se ne sono andati. Quante volte equivochiamo, fingiamo di non capire o non capiamo le parole di Dio. Ma Lui non si arrende: ha bisogno del nostro povero cuore, proprio com’è.