Cose dell’altro mondo. Figli…

…abbandonati a sé stessi e senza mezzi per iniziare o proseguire gli studi, senza opportunità di lavoro né soldi per avviarlo, il lavoro, che quando c’è lo si sfrutta, senza pietà, o lo si elimina con tagli e licenziamenti;

…senza arte né parte, molti, per fragilità loro e delle famiglie spesso inesistenti; che si fanno balordi, a volte, dal fondo della gabbia d’un sistema prono all’ingordigia di pochi pronti a tutto;

…che credendo nello Stato e nelle regole, nella necessità della loro tutela; o nel gioco mai adulto delle armi e della forza o, più semplicemente, per un lavoro sicuro hanno indossato una divisa, accettando gerarchie e ordini senza poterli discutere; pensando o sperando di stare dalla parte giusta;
Continua a leggere

Cose dell’altro mondo. “Appello agli artisti e alle artiste e alle donne e agli uomini di cultura dalla torre di via Imbonati”

APPELLO AGLI ARTISTI E ALLE ARTISTE E ALLE DONNE E AGLI UOMINI DI CULTURA DALLA TORRE DI VIA IMBONATI
________________________________________
DAGLI IMMIGRATI E LE IMMIGRATE SOPRA E SOTTO LA TORRE DI VIA IMBONATI

Noi e voi abbiamo molto in comune. Più di quanto si immagini.
Nutriamo lo stesso amore per ciò che è bello nella vita, la stessa sete di libertà, il medesimo desiderio di avere un’esistenza degna di essere vissuta, condividendola con chi ci sta intorno.
Dopotutto, migrare, è un’opera d’arte! È duro e faticoso… come creare un capolavoro.
Per questo confidiamo nella possibilità di ricevere il vostro sostegno, la vostra solidarietà attiva.
Come saprete, ora ci siamo imbarcati in un’impresa davvero difficile: seguendo l’esempio dei nostri fratelli di Brescia, abbiamo dato vita a una protesta per il diritto al permesso di soggiorno per tutti gli immigrati che vivono e lavorano onestamente in Italia. Continua a leggere