La nostra fede

Immaginare l’amore, il Padre, nelle sue infinite sfumature, che sono trapelate tramite suo Figlio; scoprire nel volto di Gesù quella bontà incommensurabile, pregare perché le anime possano approdarvi, tendere sempre a quel modello, somigliare a Dio, essere uno coi fratelli e le sorelle: questa è la nostra fede. Che ti sembra?

Il telo

Impregnarci di Gesù: porgergli il nostro spirito perché Lui lo riempia di Sé, come il telo della Veronica, quel giorno; lasciarsi raggiungere dai sentimenti, tristi e gioiosi del nostro grande Amico. Questo è l’esercizio spirituale con cui cominciare la giornata, per darle l’orientamento infallibile, per essere guidati da quello Spirito Santo che è la luce, come scriveva Lorca.

Poesia fotodigitale #1 – di Franz Krauspenhaar

[Una delle ultime frontiere della poesia. La poesia fotodigitale è senza parole, ma si avvale soltanto di un’immagine. La poesia fotodigitale parla per interposto mezzo comunicativo. Le parole sono talmente in libertà dall’essere facoltative, e non devono mai essere scritte, bensì, a scelta del lettore, pensate. Nessun titolo, che potrebbe condizionare il pensiero del lettore.]