L’alba e il fico di Giuliano Rinaldini

di Giovanna Menegus

COGNIZIONE DI UN_ALBA

come un parto,
il cielo possiede nel suo silenzio
qualcosa di doloroso, nudamente
necessario.

l’asfalto si consuma.

presentazione del vuoto Continua a leggere

Amore e risata cosmica in Annamaria Ferramosca

di Giovanna Menegus

70dd6b8f170d12302464c3bc030a3e59

dorme la mia bambina delle meraviglie
ancora irrubata dal mondo
intatta nel suo pianeta

Siccome su Andare per salti è stato già scritto moltissimo, con questa mia lettura anziché dar conto del libro nella sua interezza e nei suoi temi dichiarati mi prenderò la libertà di segnalare alcuni motivi al suo interno, alcuni testi specifici che hanno attratto la mia attenzione.
Prima però voglio ricordare un elemento formale evidente e significativo. Nel solco di Cummings, Continua a leggere

Antonio Fiori, Nel verso ancora da scrivere

di Giovanna Menegus

FIORI_Manni 2018_copertina

 

La poesia di Antonio Fiori, così apparentemente lieve, misurata e sorridente, nasce e si alimenta tutta dalla dichiarazione e consapevolezza della propria insufficienza: «patisce / perché non può sciogliere / i nodi alla gola, per quanto tenti / da sola». O più esplicitamente: «Per dirla tutta la poesia non basta». L’accettazione del proprio limite – di una sorta di dolente, vigile impotenza – la anima sottilmente, in una tensione che è tanto morale (e religiosa), quanto sensibile e sensuale, amorosa, e detta misure perlopiù brevi e composte sempre increspate dall’inquietudine, dai trasalimenti e le interrogazioni dell’umano vissuto. Continua a leggere

Una lettura di Ruderi del Tauro

di Giovanna Menegus

PICASSO_Testa di toro_1942_Brera.jpg

La poesia di Enrico De Lea – e forse in particolare quella di questo libro, pubblicato nel 2009 da L’arcolaio – non è facile né immediata. Personalmente sono riuscita a (parzialmente) penetrare la sbrecciata, petrosa fortezza dei suoi Ruderi solo dopo alcuni tentativi di avvicinamento respinti dalla loro superficie “ostica” e “basaltica”. Finché a un certo punto è scattata in me un’emozione-riconoscimento: Emanuele Trevi, Qualcosa di scritto. Per un istante Continua a leggere

I CANALI DELLA POESIA – 5 MARZO a Milano

cover

I CANALI DELLA POESIA è un progetto di Max Ponte che vuole promuovere la conoscenza della poesia contemporanea. I poeti invitati saranno poeti noti ed emergenti, un dialogo finalizzato alla crescita comune dell’esperienza letteraria. In particolar modo I CANALI DELLA POESIA vuole indagare le principali espressioni della poesia contemporanea italiana, dalla poesia più vicina ai classici a forme di poesia “totale”. Il nome del progetto nasce osservando i Navigli di Milano, l’immagine riporta un’imbarcazione carica di sale. Che cos’è la poesia se non il sale della letteratura e dell’esistenza? Continua a leggere

GUIDO CATALANO, LA POESIA ALLA DERIVA

catalano

di Max Ponte

E’ di questi giorni un dibattito che riguarda la poesia di Guido Catalano. Il confronto è nato da un mio post su Facebook  nel quale denunciavo, esaminando alcuni versi dell’autore citato, un pericolosissimo abbassamento del livello poetico, auspicando un intervento responsabile di lettori e critici su questo tipo di scrittura. Continua a leggere

SLAM ITALIA: le prossime gare poetiche in Italia!

LOGO

Il calendario vi propone alcune gare del campionato italiano poetry slam 2015 / 2016 fino a novembre di quest’anno. Molte altre competizioni sono previste in tutta Italia per mettere la poesia in gioco e vivere assieme questa emozionante esperienza che unisce poeti e pubblico. Seguiteci alla nostra pagina FB SLAM ITALIA

> TORINO – 16 Ottobre 2015, ore 21. Murazzi Poetry Slam. Magazzino sul Po. Murazzi del Po 14 (lato sinistro guardando la Gran Madre). MCs Max Ponte e Bruno Rullo Continua a leggere

Ai bordi dell’estate – poesia inedita di Max Ponte

affiche poesia

Siamo tachicardici
ai bordi dell’estate
in anfratti notturni e respiri del corpo
in caffé aperti tutta la notte siamo
parentesi tonde e quadre radici
sempre meno radicate e amianto
respirato a scuola tirato sù
filamenti argentei e mortali
che si mixano alla cheratina
siamo messaggi resettati e
oblio a buon prezzo accensioni
tensioni punti proiezioni altrove
siamo disordini casalinghi e
oggetti non identificati carte Continua a leggere

GENERATION 80. Giornate di studio, 11/12 giugno, a Parigi

immagineDue giornate di studio a cura di Maddalena Bergamin e Gianpaolo Furgiuele affrontano la poesia dei poeti nati negli anni ’80 in Italia e Francia. Succederà a Parigi, l’11 e il 12 giugno 2015 grazie al lavoro di alcuni ricercatori che si riuniranno alla Sorbona. Le giornate finiranno con una performance dei poeti invitati presso La Libreria, libreria italiana e francese (rue du Faubourg Poissonière 89).

Il tema della poesia dei poeti nati negli anni ’80, per la parte italiana, è stato recentemente al centro di un documentario televisivo prodotto da Rai 5 “Generazione Y – poesia italiana ultima” che ha ripreso le performance tenutesi al Maxxi, il 7 dicembre 2014, un progetto a cura di Ivan Schiavone.

Continua a leggere