5 COSE DA EVITARE NEL MONDO DELLA POESIA

toto_truffa_62_4

di Max Ponte

In seguito al mio post su FB, che ha aperto un ampio dibattito, ripropongo il testo con alcune integrazioni. Nella foto sopra, per addolcire la pillola, un fotogramma da “Totò truffa” dove il nostro Totò vende la fontana di Trevi. Anticipo che quanto segue è frutto di osservazioni e di errori anche da parte del sottoscritto e che non è esaustivo. Si tratta di un promemoria, spero utile e di buon auspicio per tutti noi.

5 COSE DA EVITARE NEL MONDO DELLA POESIA

1) INIZIATIVE A PAGAMENTO: LE CASE EDITRICI DI POESIA A PAGAMENTO che fanno le splendide pur rimanendo a PAGAMENTO, ormai possiamo stamparci i libri in mille modi perché regalare denari a questi qui? Si va da qualche centinaia di euro a qualche migliaia, vi consiglio una vacanza e di stamparvi i libri col “printing on demand” o andando in una copisteria. Tanto i libri di poesia alla fine si portano a mano. Sempre nella categoria includerei tutti I CONCORSI A PAGAMENTO che prevedono una “tassa” che viene spacciata come di “segreteria”. Inutile dirvi che sono tutte forme per lucrare sul povero autore che non portano da nessuna parte. Continua a leggere

SAN VALENTINO POETRY SLAM 2016

COVER2

SAN VALENTINO POETRY SLAM, appuntamento con le vostre poesie, sono benvenute poesie in tema con l’occasione e di qualsiasi tipo, il microfono è tutto per voi! 3 minuti di tempo massimo a testa, testi propri e voto del pubblico sovrano! Un doppio appuntamento, una doppia gara, a Milano e Siracusa accompagnata da un reading a Caserta. Tutti gli eventi si svolgeranno il 14 febbraio 2016, in contemporanea! Un’occasione per declinare in mille modi il tema amoroso. Cliccate ai links seguenti degli eventi FB per saperne di più

Per tutte le info sul regolamento e il campionato andate al link: http://slamitalia.blogspot.it/2015/11/calendario-slam-italia.html

Info: slamitaliapoesia@gmail.com

GUIDO CATALANO, LA POESIA ALLA DERIVA

catalano

di Max Ponte

E’ di questi giorni un dibattito che riguarda la poesia di Guido Catalano. Il confronto è nato da un mio post su Facebook  nel quale denunciavo, esaminando alcuni versi dell’autore citato, un pericolosissimo abbassamento del livello poetico, auspicando un intervento responsabile di lettori e critici su questo tipo di scrittura. Continua a leggere

Ai bordi dell’estate – poesia inedita di Max Ponte

affiche poesia

Siamo tachicardici
ai bordi dell’estate
in anfratti notturni e respiri del corpo
in caffé aperti tutta la notte siamo
parentesi tonde e quadre radici
sempre meno radicate e amianto
respirato a scuola tirato sù
filamenti argentei e mortali
che si mixano alla cheratina
siamo messaggi resettati e
oblio a buon prezzo accensioni
tensioni punti proiezioni altrove
siamo disordini casalinghi e
oggetti non identificati carte Continua a leggere

NAVIGLI POETRY SLAM, il 6 giugno a Milano

hh

Prosegue dopo il grande successo di pubblico della prima data dell’11 aprile, il secondo appuntamento del Navigli Poetry Slam. La gara di poesia si svolgerà anche questa volta nel suggestivo spazio della Casa Museo di Alda Merini, in Via Magolfa 32 a Milano. Appuntamento il 6 giugno 2015 alle ore 18.30
L’evento, organizzato e condotto da Max Ponte e Bruno Rullo, è stato fortemente voluto dall’associazione La Casa delle Artiste che gestisce lo Spazio Merini e dalla sua presidente, la poeta Bruna Colacicco.

Continua a leggere

Intervista alla poetessa MARAM AL-MASRI

MARAM

di Max Ponte

Maram Al-Masri l’ho incontrata in un caffé parigino, a Saint-Michel. Da tempo volevo intervistare la poetessa siriana. Maram Al-Masri è spesso protagonista in Italia di eventi curati dalla Casa della Poesia di Salerno. La stessa organizzazione, attraverso la Multimedia Edizioni, è anche editore della scrittrice nel nostro paese. Maram Al-Masri è stata invitata nel 2013 a Massenzio Letterature, ottenendo un riconoscimento importante nell’ambito dell’evento romano. La poetessa ritorna spesso in Italia per letture ed incontri con scuole e associazioni. L’intervista a Maram (così tutti la chiamano confidenzialmente) mi ha preoccupato sin da subito, non volevo evitare domande scomode, ma delicatissimi erano i temi, dalla sua scrittura alla condizione della donna araba alla guerra in Siria alle sue vicende personali. Il dialogo tuttavia si è rivelato più spontaneo del previsto.

Continua a leggere

Navigli Poetry Slam, 11 aprile a Casa Merini, Milano

nav

Navigli Poetry Slam, sabato 11 aprile 2015 ore 18.30 con aperitivo poetico

Poetry Slam condotto da Max Ponte, Anne Addolorato e Bruno Rullo

Ritorna Navigli Poetry Slam, quest’anno nella sede di Casa delle Artiste – Spazio Alda Merini, Milano

Una gara che porta il confronto a colpi di versi al centro di Milano, i poeti si sfideranno con il voto di tutto il pubblico presente, tramite alzata di mano. I confronti saranno diretti, uno contro uno, tramite sorteggio. Numerose le candidature per questa competizione che rilancia la poesia orale e performativa in città.

In gara i poeti:

Sebastiano Adernò, Leo Bollettini, Giusy Caligari, Francesca Coletti, Andrea Colucci, Ada Crippa, Natascia Deambrogio, Hiwot Malerba, Davide Marranconi, Piero Negri, Clea Pizza, Mustapha Rajaoui, Davide Rizzo, Eleonora Sabatino, Santo Saraco, Gianmarco Tricarico, Ed Warner

Verrà allestito banchetto con libri dei poeti presenti all’iniziativa. Nell’ambito del campionato nazionale indetto da Murazzi Poetry Slam Rete Italiana. Il primo classificato accede alla finale del 26 giugno a Torino.

Info alla mail: naviglipoetryslam@gmail.com  Evento FB: Navigli Poetry Slam

Continua a leggere

SAN VALENTINO POETRY SLAM – TORINO

Affiche

Il Murazzi Poetry Slam di San Valentino

i vostri amorevoli versi ascoltati, letti, regalati
al Magazzino sul Po, Murazzi, Torino

Candidature aperte dei poeti alla mail murazzipoetryslam@gmail.com
inviate una poesia e una vostra bio con numero telefono (l’invio deve essere fatto entro il 6 febbraio compreso). Non ci sono vincoli tematici alle poesie ma invitiamo a presentare poesie in tema amoroso.

Una gara poetica secondo le regole del poetry slam, un evento condotto da Max Ponte e Bruno Rullo, promozione e comunicazione Enrica Merlo

Il vincitore della competizione si aggiudica un premio e un posto per la finale nazionale di giugno, nel corso della serata del 13 febbraio verrà presentato brevemente il campionato italiano 2015 che toccherà altre città italiane. info: https://www.facebook.com/MurazziPoetrySlam

Con il patrocinio della Città di Torino Circoscrizione Centro Crocetta

Evento FB

Continua a leggere

ne vale la pena

SABATO
Quando vedo, il sabato,
le donne di una certa età
che escono dalla parrucchiera
con la messinpiega
e il viso arrossato,
per andare a custodire
uomini, figli, vicini, vecchi,
e negli occhi
la stanchezza;
o le straniere
che camminano dietro ai mariti
a testa bassa
e a testa bassa anche da sole,
mi prende a volte una tenerezza
e una voglia di piangere e di gridare
per tutte le carezze, gli abbracci, i baci
che non abbiamo avuto o potuto chiedere,
per la bellezza lasciata nei fossi
come fiori selvatici
appassiti,
sotto il sole che ci ha cresciute
e che ci voleva a testa alta
e ad occhi aperti.

una di quelle poesie che poi ….

Il grado zero del pianto: “Come una lacrima” di Federico Scaramuccia ( di DIEGO CONTICELLO)

scaram

È davvero raro nella poesia d’oggi, fatta per lo più di smielati accenti egotistici e di flebili strutture progettuali, che giunga sotto gli occhi un testo che, con poche pennellate insieme studiate ed istintive, riesca a riesumare la stessa cupa atmosfera di silenzio e morte che tutti noi abbiamo avvertito all’indomani dello schianto di inizio millennio che ci ha lasciato in eredità il disastro di ground zero, in cui l’estremo sconvolgimento vitale non ammetteva più colori per essere descritto.

Nel poemetto bipartito di Federico Scaramuccia (Come una lacrima. Napoli, d’If 2011) vi è, oltretutto, una parte cosiddetta del “coro”, la quale non fa altro che accentuare, amplificare – e, insieme, rendere dignitoso – il senso di dolore per quella che è forse la più grande tragedia che l’occhio mediatico abbia mai avuto la ventura di esperire.

Continua a leggere