Archivi tag: poesie d’amore

Poesie del lontano amor – di Max Ponte

torre della bisoca

I.
Di quando dormivamo assieme [2020]

Di quando dormivamo assieme
ricordo sempre che tenevamo
una lampada accesa per
restare aggrappati alla luce
per attraversare – abbandonati
come in un quadro di Casorati

II.
Morsi evidenti sulle labbra [2019]

Scriverò una poesia per
ogni giorno della tua
assenza assolderò le
migliori prefiche sarà
pianto e processione
scorrimento tragico
del tempo ricoperto
di scuse candite
e granella di pistacchi
La tua assenza si farà
sempre più forte ed
invadente fino a
diventare prima
presenza e poi
immanenza morsi
evidenti sulle labbra

III.
Ho provato a star senza di te ma poi mi appassivo [2013/2014]

Ho provato a star senza di te ma poi mi appassivo
il cielo diventava plumbeo plumcake plastico
i giorni non sterzavano più in curva
anche il mio rapporto con i gatti diventava difficile
mi pareva che tutto mancasse di sostegno
gli alberi si afflosciassero e anche le auto
le auto se ne andassero in giro stancamente
Ho provato a star senza di te ma poi mi appassivo
non capivo la funzione della ghiaia e continuavo
continuavo a pensarci senza motivo

In copertina la torre di Villanova d’Asti detta “della Bissoca”, resto della fortezza cinquecentesca, in uno scatto dell’autore al tramonto

Il blog personale di Max Ponte è: http://maxponte.blogspot.com/

5 poesie d’amore

poesie

di Max Ponte

***

E poi ci sono i baci anarchici

ci sono dei baci normali e poi
e poi ci sono i baci anarchici
la seconda tipologia è quella
è quella che più rappresenta la
la purezza della labiorazza
che si esprime in tratti attratti
che si rovescia in estati urbane
anche il lunedì o a targhe alterne
se li tieni troppo in prigione
rovesciano rovesciano tutto
hanno delle ottime ragioni
forse è meglio slinguarle
e quindi ci son baci normali
e poi ci sono i baci anarchici

*** Continua a leggere